Nuova certificazione

Molto più di una moda, la tessile organico l'eco-responsabile è diventato in pochi anni una parte importante della produzione di tutti gli indumenti. Occupa un posto significativo nel settore tessile.

Come artigiano di qualità, per noi era impossibile non offrire una gamma di borse in cotone organico. Siamo sensibili alle questioni ecologiche e sappiamo che c'è ancora molta strada da fare prima che la produzione tessile diventi un settore rispettoso dell'ambiente.

Tuttavia, ci è sembrato importante assicurarci che gli sforzi fatti per rendere pulite le nostre borse ”nel rispetto delle condizioni di lavoro dei lavoratori nelle loro piantagioni di cotone.

Il cotone che offriamo sul sito proviene solo dall'India, la Mecca dell'industria tessile. Ovviamente, il paese non offre lo stesso codice del lavoro della Svizzera. Le condizioni e gli orari regolamentari non sono gli stessi e purtroppo gli affari non incoraggiano il progresso sociale. Tuttavia, è possibile combinare i due.

Ne siamo certi ed è per questo che ci sforziamo di evidenziare il lavoro dei nostri collaboratori che producono qualità ecologica contribuendo al miglioramento delle condizioni di lavoro a causa di questo fatto, sono pagati al giusto prezzo per il loro lavoro. per vivere con dignità. Questo è il nostro motto.

Requisiti della nostra certificazione:

L'etichetta Global Organic Textile Standard deve rispettare i criteri ecologici e sociali applicabili alla lavorazione di fibre organiche certificate lungo tutta la catena di lavorazione tessile, dalla coltivazione di materie prime ai consumatori.

Sono certificati GOTS:

a) prodotti realizzati con almeno il 95% di fibre tessili organiche certificate

b) prodotti realizzati con almeno il 70% di fibre tessili organiche certificate

I seguenti criteri si applicano alle due classi sopra (aeb):

  • La percentuale di composti organici alogenati adsorbibili (AOX) non deve superare l'1%.
  • Le sostanze tossiche sono vietate.
  • I solventi aromatici sono vietati.
  • I clorofenoli (ad es. TCP e CPC) sono vietati.
  • Sono inoltre vietati formaldeide, fungicidi e biocidi, solventi alogenati, fluorocarbonati, composti di ammonio e tutte le sostanze vietate a livello nazionale o internazionale.
  • Le fibre devono essere sbiancate senza cloro.
  • I coloranti e i brillantanti ottici devono soddisfare criteri specifici.
  • Bottoni, cerniere, elastici e altra merceria devono essere realizzati con materiali naturali.
  • Le acque reflue della produzione devono soddisfare criteri specifici prima di essere scaricate.
  • Lo stoccaggio e il trasporto non devono generare inquinamento.
  • Il trasporto deve essere documentato.
  • L'imballaggio deve essere realizzato senza polivinilcloruro (PVC).
  • I prodotti finali devono essere soggetti a controllo di qualità.
    Le condizioni di lavoro devono essere giuste: nessun lavoro forzato o minorile, salari minimi, ore decenti, almeno un giorno libero a settimana, ambiente che soddisfi i requisiti di sicurezza e salute, nessuna discriminazione, diritto per creare sindacati.

 


Italiano it