Lo dice Cotton

                

Il cotone è una fibra vegetale, il filamento di una malvaceae (della famiglia della malva), prodotto dal cotone. Il cotone cresce nelle zone tropicali e meridionali. Possono raggiungere i 10 metri, ma una volta coltivato è un arbusto limitato a una dimensione da 60 cm a 1 metro per facilitarne la raccolta. Le piante di cotone devono essere ripiantate ogni anno. Dopo la fioritura e la caduta dei petali, i frutti si trasformano in capsule in cui i semi maturano, circondati da peli fini. Quando raggiungono la maturità, queste capsule si aprono e fanno apparire il cotone sotto forma di una palla! Il batuffolo di cotone viene quindi raccolto meccanicamente, quindi essiccato e spogliato dei semi. Le linters sono i resti di fibre che sono rimaste attaccate ai semi. Sono la materia prima per fibre cellulosiche (viscosa) e carta. I semi vengono utilizzati per nuove semine o per la produzione di olio di semi di cotone. La trasformazione della fibra in filato Innanzitutto, le fibre dei batuffoli di cotone vengono allentate per pulirle. Varie qualità di cotone possono essere mescolate e altre materie prime possono essere unite. Le fibre pulite vengono quindi passate alla carda per renderle regolari e dare loro una forma a nastro. I nastri vengono nuovamente allungati e leggermente intrecciati. Diventa prefil. Questo viene fatto usando il telaio ad ala. Il prefil viene quindi fatto girare su un filatoio ad anello o su una macchina "open-end".


Italiano it